Alcuni uomini vedono le cose per quello che sono state e ne spiegano il perché. Io sogno cose che ancora devono venire e dico, perché no. _Kennedy_

domenica 26 febbraio 2012

Punto 2012

In un periodo dove stiamo spendendo centinaia di Euro per la salute sia di mia figlia che di mio marito e dove sono molto preoccupata finalmente finisce il freddo, cominciano le giornate soleggiate e mio marito decide di .. comprare una delle due macchine nuove. Lasciamo la bimbetta dei nonni per tre ore scarse e via a vedere cosa offre FIAT visto che per il momento mio marito è dipendente FIAT..partiamo con l'idea di comprare qualcosa di usato visto che presto cambieremo anche l'altra e alla fine torniamo a casa con la nuova punto 2012 GPL!!!
La cosa bella è che abbiamo fatto un giro veloce, ma eravamo finalmente tranquilli e siamo contentissimi della spesa e del trattamento.. certo che se uscire senza bimba per essere tranquilli di spendere bene vuol dire farsene per 18.000€ alla volta..allora  è meglio continuare a stare con mia figlia!!!
A parte gli scherzi mi mancava un po' di tranquillità, mi mancava il sole e soprattutto la leggerezza. Mio marito mi ha ricordato che queste cose ci sono sempre: a volte mi sembra che lui non smetta mai di sognare e non fatichi ad affrontare le cose.. sicuramente ho da imparare.

È molto importante essere capaci ancora di sognare perché l'universo aiuta solo chi sa volare.
                                                                                                    (Capelli)

sabato 11 febbraio 2012

Affrontare la vita

Una figlia si lamentava con suo padre circa la sua vita e di come le cose le risultavano tanto difficili.
Non sapeva come fare per proseguire e credeva di darsi per vinta.
Era stanca di lottare.
Sembrava che quando risolveva un problema, ne apparisse un altro.

Suo padre, uno chef di cucina, la portò al suo posto di lavoro.
Lì, riempì tre pentole con acqua e le pose sul fuoco.
Quando l'acqua nelle tre pentole iniziò a bollire, in una collocò alcune carote, in un'altra collocò delle uova e nell'ultima collocò dei grani di caffè. Lasciò bollire l'acqua senza dire parola.

La figlia aspettò impazientemente, domandandosi cosa stesse facendo il padre....
Dopo venti minuti il padre spense il fuoco.
Tirò fuori le carote e le collocò in un piatto.
Tirò fuori le uova e le collocò in un altro piatto.
Finalmente, colò il caffè e lo mise in una scodella.
Guardando sua figlia le disse: "Cara figlia mia, carote, uova o caffè?"

La fece avvicinare e le chiese che toccasse le carote, ella lo fece e notò che erano soffici; dopo le chiese di prendere un uovo e di romperlo mentre lo tirava fuori dal guscio, osservò l'uovo sodo. Dopo le chiese che provasse a bere il caffè, ella sorrise mentre godeva del suo ricco aroma. Umilmente la figlia domandò: "Cosa significa questo, padre?"
Egli le spiegò che i tre elementi avevano affrontato la stessa avversità, "l'acqua bollente", ma avevano reagito in maniera differente.

La carota arrivò all'acqua forte, dura, superba; ma dopo essere passata per l'acqua, bollendo era diventata debole, facile da disfare. L'uovo era arrivato all'acqua fragile, il suo guscio fine proteggeva il suo interno molle, ma dopo essere stato in acqua, bollendo, il suo interno si era indurito. Invece, i grani di caffè, erano unici: dopo essere stati in acqua, bollendo, avevano cambiato l'acqua.

"Quale sei tu figlia?" le disse. "Quando l'avversità suona alla tua porta, come rispondi?"
"Sei una carota che sembra forte ma quando i problemi ed il dolore ti toccano, diventi debole e perdi la tua forza?"
"Sei un uovo che comincia con un cuore malleabile e buono di spirito, ma che dopo una morte, una separazione, un licenziamento, un ostacolo durante il tragitto, diventa duro e rigido?
Esternamente ti vedi uguale, ma dentro sei amareggiata ed aspra con uno spirito ed un cuore indurito?"

"O sei come un grano di caffè? Il caffè cambia l'acqua, l'elemento che gli causa dolore. Quando l'acqua arriva al punto di ebollizione il caffè raggiunge il suo migliore sapore."

"Se sei come il grano di caffè, quando le cose si mettono peggio, tu reagisci in forma positiva, senza lasciarti vincere, e fai si che le cose che ti succedono migliorino, che esista sempre una luce che, davanti all'avversità, illumini la tua strada e quella della gente che ti circonda".

Per questo motivo non mancare mai di diffondere con la tua forza e la tua positività il "dolce aroma del caffè".

Tratto dal web

giovedì 9 febbraio 2012

Neve, neve e neve!!

Ciao,
e qui continua a nevicare, a gelare, a nevicare, a gelare... va beh è inverno dovrebbe essere così siamo noi che non siamo abituati! L'immagine del bianco intenso e continuo, della distesa dei prati gelidi e fermi è affascinante soprattutto se illuminata dal sole inoltre da circa 10 giorni abbiamo un simpratico pettirosso che zampetta sulla porta della cucina e mangià tutte le briciole che trova: la mia bimbetta ha subito preparato una bella ciotolina piena di bricioline per il suo nuovo amico!
Non riuscendo a fotografarlo perchè in perenne movimento mi accontento di lasciare quest'immagine che ho trovato sul web
Vedere la mia bimbetta che sbircia curiosa fuori dalla finestra è bellissimo: vorrei esserle sempre accanto per vedere ogni secondo della sua crescita

io vedo un mondo migliore
si girano le nuvole
abbi cura di splendere

ti voglio tanto bene e niente finirà
se non avrai paura
di continuare a vivere
G.Nannini

A presto
Eli

domenica 5 febbraio 2012

XXX in corso

Sicuramente in corso c'è lo swap Dolce Casa, ma in realtà guardando nel mio sacchetto devo dire che di carne al fuoco ne ho parecchia perchè oltre al monocolore di cui sopra vi è anche una tela per la mia cucina e un vecchio lavoro da finire con la mia iniziale. Quest'iniziale fa parte di un progetto per il mio povero divano: vorrei realizzare tre cuscini con le nostre iniziali. A per mio marito (finita!), E per me e F  per mia figlia.. è un anno che ci lavoro e per adesso la mia iniziale è così:
A presto
Eli

sabato 4 febbraio 2012

Non voglio raggiungere l'immortalità con il mio lavoro. Voglio arrivarci non morendo. (W.Allen)

Ciao,
in un periodo di crisi dove molti non lavorano e le aziende chiudono mi trovo ancora una volta fortunatamente in controtendenza il punto è che sicuramente ho una situazione fortunata, ma dall'altra dopo tre anni e mezzo che trigo e brigo chiedere un aumento non mi sembrava così fuori dal normale: alla fin fine al massimo potevano dirmi di no e la situazione sarebbe rimasta quella che ho e che Vi assicuro non è niente male. E infatti mi hanno detto di no, ma sono riusciti a dirmelo nel modo peggiore possibile: alla fine sono arrivata arrabiata per gli argomenti e non per i soldi..
Questa mattina mi sono alzata e mi sono venute in mente un po' di frasi lette qua e là e riprese su internet..ah si perchè ho anche studiato, ma si sa la cultura non paga, ma nel mio caso molto spesso mi consola!!!

Intelligenza: quando ti accorgi che il ragionamento del tuo principale non fila. Saggezza: quando eviti di farglielo notare. Anonimo

Il lavoro duro paga nel lungo periodo. La pigrizia paga subito.
Anonimo


Infine in quanto mamma chiuderei con una frase che fa riflettere:

Essere uomo è un mestiere difficile, soltanto pochi ce la fanno.
Ernest Hemingway


Questo week end voglio dedicarlo solo a mia figlia, alla mia casa e ad un lavoro che adoro.. cucire e xxx.. guardate che cosa ho recuperato...

A presto
Eli